Software Libero

29 01 2007

Mi riservo di trattare l’argomento con la profondità che merita in un futuro articolo. Ora mi limiterò a dirvi che dobbiamo sforzarci tutti per abbandondare il software commerciale in favore del software libero (opensource), perchè il software libero è intrinsecamente più sicuro e più democratico del software commerciale. Inoltre è assolutamente gratuito.

Smettete di utilizzare una copia pirata di Microsoft Office, utilizzate direttamente OpenOffice, che funziona altrettanto bene ed è assolutamente gratuito. http://www.openoffice.org

Smettete di utilizzare Microsoft MediaPlayer, software orribile e incompatibile con alcuni formati perchè utilizzati dai pirati audio-video. Provate VLC Media Player, un programmino che legge qualsiasi formato multimediale ed è scaricabile in 2 minuti senza spendere un euro. http://www.videolan.org

Soprattutto, smettete di utilizzare Internet Explorer e Outlook Express, due applicazioni pieni di bachi, che vi sottopongono ad un costante rischio di attacco informatico. Esistono due software incredibilmente più sicuri e funzionali, e assolutamente gratuiti, che potete scaricare ed installare ora. Provate il navigatore Firefox e il programma di posta elettronica Thunderbird, nati dalla spontanea collaborazione di decine di programmatori e utenti di ogni parte del mondo per fornirsi di una alternativa gratuita e performante ai software commerciali della Microsoft. http://www.mozilla.org

Non lasciate che la pigrizia mentale vi immobilizzi. Provate a personalizzare il vostro modo di utilizzare il computer.


Azioni

Information

3 responses

29 01 2007
Luca

è il minimo che possiamo fare! vlc player, in particolare, è assolutamente fantastico, molto meglio di qualsiasi porcata lo zio bill si sia inventato per spennarci soldi…

30 01 2007
Valori

Dal mio punto di vista – di fisico – posso dire che anche in campo scientifico esistono software estremamente validi (Root, un sofware per l’analisi dati scaricabile dal sito del CERN, ne è l’emblema) e trovo che sia un grosso errore quello che succede in molti atenei italiani, in cui si utilizzano solamente software proprietari. So che a Firenze, alla facoltà d’ingegneria, insegnano ad usare solamente Excell… Non Matlab o Mathematica, che pur non essendo liberi sono estremamente validi… ma Excell. Devo commentare ulteriormente?

12 03 2007
gialloporpora

Mi son sempre chiesto anche io perchè la gente si metta a craccare Office e poi nemmeno usa (ne a volte sa che esistono) le funzionalità avanzate che al momento OpenOffice non dà.

Consiglio anche di eliminare il messenger che è un altro programma libero e di usare le alternative (ottime) come aMSN, Gaim, Miranda e altri di cui non ricordo il nome.
Ciao

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: