Google e la (mancanza di) Privacy

11 12 2009

Google memorizza i dati personali dei propri utenti e li fornisce alle autorità quando richiesto. In altre parole, Google viene usato per spiarci.

Era immaginabile, ma sentirlo dichiare esplicitamente dall’amministratore delegato di Google fa comunque impressione. Chissà quante altre cose vengono fatte con i nostri dati personali..

Uno dei padri di Firefox (il navigatore internet opensource) suggerisce di passare a Bing, il nuovo motore di ricerca di Microsoft. Pare, infatti, che la privacy policy di Microsoft sia migliore di quella di Google… e che il search engine dell’azienda fondata da Bill Gates fornisca risultati di qualità paragonabile a Google.

Come sempre, viva la concorrenza!


Azioni

Information

One response

11 12 2009
Luca Baldassarre

Grazie ancora un volta per la segnalazione.
Smetterò di usare Google Chrome e tornerò a Firefox + Bing.
Comunque tutti noi che ci serviamo di Gmail, Google Reader, Google Docs, Google Calendar e adesso anche Google Wave, ormai siamo spacciati per quanto riguarda la privacy. Ci hanno abituato ad usare strumenti sempre migliori e facili da usare, con l’intento fin dall’inizio di servirsi dei nostri dati…e noi ci siamo cascati…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: